L’insonnia dei figli è dovuta allo stress dei genitori

I piccoli spesso non riescono a dormire durante la notte, lo sapranno di certo i genitori cheinsonnia passano ore ed ore a cerca di farli addormentare, inconsapevoli dei motivi che spingono il bambino a non riposare.

Ebbene, secondo uno studio sarebbero proprio i genitori con le loro ansie e preoccupazioni i veri responsabili dell’insonnia, e non solo,a quanto pare molti comportamenti problematici dei figli s’innescherebbero per l’eccessiva reazione da stress che la mamma ed il papà scaricano su di loro.

Lo studio è stato fatto su 156 coppie di genitori con bimbi sofferenti di insonnia, di età compresa tra 1,5 e 10 anni, in cui i soggetti sono stati valutati attraverso tre questionari: uno per quantificare lo stress dei genitori, un altro per descrivere il sonno dei piccoli ed il terzo per esaminare i comportamenti.

Lo scopo dello studio è stato quello di verificare le varie correlazioni tra queste variabili. Il 40 % dei casi esaminati con una situazione psicologica difficile per i genitori ha mostrato una correlazione con i comportamenti disfunzionale dei loro figli, in particolare la resistenza ad andare a letto e l’elevata sonnolenza presente durante il giorno.

Un’analisi del comportamento e la valutazione del grado di stress a cui è sottoposto il genitore diventano cosi gli elementi essenziali che serviranno per risolvere il problema. Tra genitori e figli spesso, nascono dei circoli viziosi che a volte è difficile riconoscere senza un’attenta osservazione; gli stati ansiosi dei genitori verso i figli ancor prima di un loro determinato comportamento  innescano reazioni che diventano causa prima dell’insorgere di problemi in quest’ultimi.

 

 

I piccoli spesso non riescono a dormire durante la notte, lo sapranno di certo i genitori cheinsonnia passano ore ed ore a cerca di farli addormentare, inconsapevoli dei motivi che spingono il bambino a non riposare.

Ebbene, secondo uno studio sarebbero proprio i genitori con le loro ansie e preoccupazioni i veri responsabili dell’insonnia, e non solo,a quanto pare molti comportamenti problematici dei figli s’innescherebbero per l’eccessiva reazione da stress che la mamma ed il papà scaricano su di loro.

Lo studio è stato fatto su 156 coppie di genitori con bimbi sofferenti di insonnia, di età compresa tra 1,5 e 10 anni, in cui i soggetti sono stati valutati attraverso tre questionari: uno per quantificare lo stress dei genitori, un altro per descrivere il sonno dei piccoli ed il terzo per esaminare i comportamenti.

Lo scopo dello studio è stato quello di verificare le varie correlazioni tra queste variabili. Il 40 % dei casi esaminati con una situazione psicologica difficile per i genitori ha mostrato una correlazione con i comportamenti disfunzionale dei loro figli, in particolare la resistenza ad andare a letto e l’elevata sonnolenza presente durante il giorno.

Un’analisi del comportamento e la valutazione del grado di stress a cui è sottoposto il genitore diventano cosi gli elementi essenziali che serviranno per risolvere il problema. Tra genitori e figli spesso, nascono dei circoli viziosi che a volte è difficile riconoscere senza un’attenta osservazione; gli stati ansiosi dei genitori verso i figli ancor prima di un loro determinato comportamento  innescano reazioni che diventano causa prima dell’insorgere di problemi in quest’ultimi.